menu
studio legale specializzato in diritto bancario

Diritto Bancario: come agiscono gli avvocati esperti in diritto bancario dello Studio legale Palmigiano

Studio Palmigiano: perché scegliere i nostri avvocati specializzati in diritto bancario

Lo Studio legale Palmigiano, fondato a Palermo nel 1954, ha sviluppato negli ultimi 20 anni una competenza specifica in materia bancaria, che lo ha fatto diventare un punto di riferimento per il sud. Grazie ai suoi avvocati esperti in diritto bancario lo studio è riuscito ad accrescere la propria visibilità sia in ambito locale che nazionale, portando ad un ampliamento del portfolio della clientela a grandi società, multinazionali e compagnie assicurative.

In ambito di contenzioso bancario, lo Studio legale Palmigiano presta assistenza e consulenza legale, sia in campo giudiziale che stragiudiziale, nella gestione dei contenziosi sorti tra clienti ed Istituti di Credito in ordine alle questioni riguardanti gli aspetti patologici connessi ai rapporti bancari.

Se anche tu hai bisogno di un avvocato esperto in diritto bancario per assistenza o consulenza legale, contattaci telefonicamente o compila form: saremo lieti di risponderti nel più breve tempo possibile.

In particolare, il nostro studio legale esperto in diritto bancario si occupa dell’analisi di:

  • Usura ed Anatocismo nelle operazioni bancarie (verifica e contestazioni degli interessi addebitati, cms, civ, valute ed interessi se oltre il tasso soglia cd “usura” – verifica e contestazione nel caso di finanziamenti contratti con interessi cd usurai, o nel caso di “usura” sopravvenuta);
  • Segnalazioni Interbancarie nelle Centrali di rilevamento creditizie (Centrale Rischi, Criff, etc..);
  • Affidamenti e revoche nei rapporti bancari;
  • Mutui e Finanziamenti (verifica costi e trasparenza bancaria);
  • Credito al Consumo (trasparenza, carte revolving);
  • Pegni, Garanzie e Fideiussioni;
  • Contratti di Leasing e Factoring;
  • Vessatorietà ed Invalidità di clausole nei contratti bancari;
  • Merito creditizio, concessione di credito, interruzione di credito (opposizioni a decreto ingiuntivo per scoperti su conto corrente – opposizioni a pignoramenti ed esecuzioni immobiliari provenienti da rapporti con istituti bancari o finanziari);
  • Questioni relative alla Responsabilità Risarcitoria della banca;
  • Esbeditazione e procedure di Sovraindebitamento;
  • Procedure Esecutive mobiliari/immobiliari;
  • Procedure Fallimentari.

In ambito di diritto finanziario, gli avvocati in diritto bancario e, appunto, finanziario dello Studio legale Palmigiano prestano assistenza e difesa alle aziende ed ai privati correntisti ed investitori nelle liti promosse da o avverso Istituti di Credito, Intermediari e/o Promotori Finanziari ed Istituti di Assicurazione. Inoltre, gli avvocati esperti in di diritto bancario dello studio Palmigiano si occupano di gestire le controversie giudiziali che riguardano l’applicazione del T.U.F. (Testo Unico Finanziario) e del T.U.B. (Testo Unico Bancario), con particolare riferimento a:

  • Default di obbligazioni;
  • Strumenti Finanziari e Derivati (Swap, Furutes, Bond, etc.);
  • Giudizi promossi da risparmiatori e dagli investitori in materia di prodotti finanziari (Bond Cirio, Parmalat, Giacomelli, Argentina, Lehman Brothers ed altri);
  • Polizze cd. Unit e Index Linked;
  • Giudizi in materia di polizze vita unit linked e index linked ed ogni altra tipologia di contenzioso relativo ai servizi di investimento, nonché di responsabilità della banca e dell’intermediario finanziario per ogni tipo di irregolarità o violazione della Trasparenza bancaria;
  • Offerta a distanza e Trading on line;
  • Responsabilità da prospetto delle società-prodotto;
  • Cattiva gestione e inadempimento dell’intermediario;
  • Attività infedele dei promotori finanziari.

Studio Palmigiano: l’esperienza dei nostri avvocati specialisti in diritto bancario

Lo studio legale specializzato in diritto bancario e finanziario dell’avvocato Palmigiano e affiliati è stato, negli anni, pioniere nel proporre azioni inibitorie nei confronti della banche e nel contenzioso relativo ai più importanti eventi che hanno colpito i risparmiatori (casi Cirio, Parmalat, Lehman Brothers e azioni Banca Popolare di Vicenza).

Altra fattispecie di rilievo nell’ambito della giurisprudenza bancaria e finanziaria seguita dagli avvocati specializzati in diritto bancario dello studio Palmigiano riguarda la revisione degli estratti conto per verificare se vi sono addebiti illegittimi.

Abbiamo aiutato molte aziende a vincere cause contro le banche e a recuperare somme di denaro anche ingenti, che erano state addebitate sotto forma di commissione di massimo scoperto, interessi moratori e capitalizzazione trimestrale.
È importante (non solo per le imprese, ma anche per i privati) avere piena consapevolezza dei propri diritti verso la banca e sapere quali addebiti sono da considerarsi illegittimi.
Nel caso di un’azienda possono essere particolarmente onerosi e avere un impatto significativo sul bilancio: il nostro studio legale specializzato in diritto bancario ha ottenuto risarcimenti per società piccole e grandi.

Con il termine anatocismo si intende la pratica di addebitare gli interessi sul conto corrente bancario alla chiusura trimestrale dello stesso. In questo modo gli interessi pagati vengono capitalizzati, ovvero sommati (confusi) con il capitale prestato. Nella successiva chiusura trimestrale, quindi, i nuovi interessi verranno calcolati non solo sul capitale prestato ma anche sugli interessi precedentemente contabilizzati. Gli interessi anatocistici sono solo uno degli addebiti illegittimi che le banche applicano sui conti correnti bancari ci sono, ad esempio, le commissioni di massimo scoperto che spesso comportano addebiti molto consistenti.
La commissione di massimo scoperto, in un contratto di apertura di credito (fido bancario) sottoscritto tra banca e cliente, è la controprestazione dovuta dal cliente, calcolata al tasso convenuto sulla massima esposizione (accordata od utilizzata) nel periodo di riferimento, per la copertura che la banca offre al cliente per lo scoperto.
Altro problema talvolta ancora più rilevante è quello degli interessi usurari.

Per fare una completa analisi degli addebiti illegittimi effettuati sul conto corrente e’ necessaria la seguente documentazione:

  • Copia del contratto di conto corrente;
  • Copia degli estratti conto dei periodi che si desiderano analizzare.

Qualora non se ne sia in possesso, è possibile richiederla alla banca, la quale è tenuta entro 90 giorni a consegnare la documentazione degli ultimi dieci anni.

Difficilmente una banca risarcisce spontaneamente i propri correntisti, ed una semplice richiesta di pagamento non è sufficiente: quasi sempre per ottenere un rimborso, è necessario promuovere un’azione nei confronti della banca, con il supporto di avvocati esperti in diritto bancario e che abbiano una approfondita conoscenza della legislazione bancaria e finanziaria
Il nostro studio offre consulenze in materia di diritto bancario ed ha all’attivo numerosi casi di successo e può fornirti un valido aiuto per il recupero delle somme. Compila il form online nella nostra pagina contatti o chiamaci: siamo a disposizione per qualsiasi tua informazione!